Siti
Annunci di Lavoro

Le Gonne

Le Gonne del Passato

Gonne da sogno, finemente ricamate, costellate di pietre preziose, ampie e fruscianti al cammino, sono gli abiti femminili che vediamo nei film in costume, sognando ad occhi aperti i lussi e i fasti di corte.

Spesso però dimentichiamo che le incantevoli gonne del passato vestivano alla perfezione anche per merito di una complessa struttura in cerchi di ferro indossata abitualmente dalle signore del Cinquecento e trasformatasi nell'Ottocento nella crinolina, la particolare sottogonna pensata per rendere voluminosi questi artistici capi d'abbigliamento femminili.

Quando le sottane si liberarono dalle sottogonne, dall'indubbio pregio estetico ma dalla scarsa comodità, restò il problema della lunghezza fino ai piedi che a fatica si sposava con le strade sterrate delle città, con le passeggiate a cavallo e con i lavori fisicamente impegnativi. 

Per vedere le gonne accorciarsi dobbiamo però attendere il Novecento quando, per esigenze pratiche piuttosto che per la moda, le sottane si fecero più comode da indossare. In occasione delle due guerre mondiali del Novecento le signore si cimentarono, infatti in lavori all'epoca tipicamente maschili per il cui svolgimento la praticità nel muoversi appariva più importante del costume e del comune senso del pudore che imponevano di occultare caviglie e polpacci a sguardi indiscreti.

La vitalità del dopoguerra portò un vento di novità anche nel mondo della moda: le gonne al ginocchio si affermano per le strade delle città, negli uffici e nelle balere fino alla rivoluzione degli anni Sessanta innescata da Mary Quant e da André Courrèges, gli stilisti che dividono l'onore d'aver inventato la minigonna.

 

Navigare Facile